video

Siamo giunti ormai alla fine delle festività. Sabato 4 gennaio sono iniziati i saldi che come sempre sono molto attesi dai commercianti e dai clienti per proseguire gli acquisti e fare gli ultimi affari.

È il momento giusto per tirare le somme sul commercio: per progettare il futuro e ragionare sulle problematiche che hanno influito sullo shopping natalizio.

Abbiamo fatto un primo bilancio con il presidente di Confcommercio Sanremo, Andrea Di Baldassare.

Tra le prime difficoltà, ovviamente, i noti problemi sulle autostrade liguri. “Per l’80 per cento abbiamo un turismo su ruota. La cosa più preoccupante è il rischio di una psicosi generale. Abbiamo però avuto dati confortanti: gli alberghi e i ristoranti sono stati pieni durante queste festività. Un po’ meno i negozi ma è comunque andata bene,” commenta Di Baldassare.

L’intervista si è quindi concentrata sulla concorrenza spietata che internet rappresenta per i commercianti.

“Una tassazione differente dai negozi normali, prezzi che possono rimanere più bassi rispetto ai negozi fisici e un vero e proprio cambiamento delle abitudini rispetto agli acquisti. Sono queste le difficoltà rappresentate dall’online. Per fare un esempio, durante il ‘Black Friday’ in tantissimi ormai comprano i regali natalizi, un indotto che viene poi tolto allo shopping tradizionale sotto Natale.”

“Il mio consiglio? Puntare tanto sul rapporto umano che forse a volte un po’ manca. Il rapporto con il cliente è sempre più fondamentale in ogni campo: dalla moda alla ristorazione. Il fascino di comprare nei negozi è anche quello di scambiare due parole con il commerciante e magari di essere consigliati dando un servizio personalizzato a ogni cliente,” conclude Di Baldassare.

L’intervista integrale è visibile nel video-servizio di Riviera Time.