News Pilati La richiesta di Federalberghi a Toti per salvare la stagione'

La delegazione dell’associazione Federalberghi ligure si è presentata puntuale ieri mattina in comune a Sanremo per il programmato incontro con il Presidente della regione Giovanni Toti. Affiancato dal presidente provinciale Igor Varnero e da quello sanremese Silvio Di Michele, il responsabile ligure Americo Pilati ha svelato i contenuti delle richieste al Governatore regionale.

“Innanzitutto dobbiamo ringraziarlo perchè ci ha dato una mano – dice Pilati – la settimana scorsa è stato sollevato il grosso disagio riguardo il caos autostradale e so che Toti è stato a Roma per cercare di risolvere il problema. E’ inutile mettere 800mila euro di promozione del nostro territorio se poi i turisti non riescono ad arrivare da noi”.

“Una richiesta gliela vogliamo fare – chiarisce il presidente ligure di Federalberghi – quella di avviare una promozione anche all’estero. C’è grande interesse da parte dei francesi, degli svizzeri e dei tedeschi e mi auguro che raschiando il barile qualcosa sia rimasto per promuovere il nostro territorio verso le nazioni e i turisti che sono più vicini all’Italia e che ci possono raggiungere anche in auto”.

Turismo internazionale di prossimità?

“Si perchè solo con gli italiani potremmo non farcela quest’estate. Quel 10/20% in più che immagino potrebbero garantirci gli stranieri confinanti o quasi, potrebbe fare la differenza. Noi siamo ultra-pronti, abbiamo aperto con più dipendenti che clienti però vogliamo dare un segnale di positività, le città sono vive se le insegne sono accese. Mi auguro che il commercio tenga aperto anche di sera e che tutti facciano la loro parte”.

“Noi diamo per scontato che il corrente giugno assomigli quest’anno ad un mese primaverile – spiega Americo Pilati – Luglio è prettamente straniero più che italiano e speriamo di fare almeno il 50% del solito, contiamo molto di più sul mese di agosto con gli italiani per raggiungere l’80%. I mesi di settembre e ottobre se il meteo sarà favorevole potrebbero riservarci belle sorprese grazie alle quali potremmo chiudere e salvare la stagione arrivando a coprire almeno il 50% dell’anno scorso”.