Trasparenza o propaganda?

    Il bilancio sociale presentato dall’amministrazione guidata da Carlo Capacci a Imperia divide maggioranza e opposizione.

    Il partito socialista che ha chiesto l’emanazione del documento lo difende, le minoranze lo attaccano. Il volume realizzato dai redattori della Promo P.A. Fondazione, organizzazione di Lucca che ha tra gli obiettivi «il sostegno al processo di modernizzazione della pubblica amministrazione», come si legge nella home page del loro sito internet, è costato alle casse di Palazzo civico la bellezza di 20 mila euro.

    Secondo i sostenitori attraverso la rendicontazione sociale il cittadino viene messo in grado di capire in che modo una amministrazione svolge il proprio mandato, quali sono gli obiettivi raggiunti, i livelli di prestazione attesi o realizzati e, soprattutto, quali sono gli effetti prodotti dalla propria azione.

    Le minoranze contestano, però, la pubblicazione all’interno del volume delle foto di sindaco e assessori con curriculum annesso, oltre a evidenziare errori macroscopici.

    Gli ospiti di questa nuova puntata di Versus sono Alessandro Casano, consigliere comunale di Fratelli d’Italia, e Roberto Saluzzo, consigliere di “Imperia di Tutti Imperia per Tutti”.