L’ospite di oggi dell’Intervista di Riviera Time è l’assessore regionale a Turismo e Trasporti Gianni Berrino. Si parte dalle criticità ancora presenti nelle nuove stazioni di Imperia e Diano, inaugurate circa un anno fa. “Ho scritto nuovamente all’ad di Rfi. Ho buone speranze che nei primi sei mesi del 2018 porti a termine tutto ciò che manca”, sottolinea Berrino.

Sul fronte turistico, la Regione intende puntare anche sui parchi e giardini. “Sicuramente rappresentano qualcosa in più che può essere visitato da chi sceglie di venire in Liguria per le vacanze, anche perché è piacevole visitare i nostri parchi in tutte le stagioni”, afferma l’assessore. “Poi non dimentichiamoci che il giardino come lo intendiamo oggi lo ha inventato Hanbury nel Ventimigliese”.

Per quanto riguarda l’andamento delle ultime festività natalizie, Berrino spiega come ci sia stato un buon afflusso tra Natale e Capodanno, mentre gli albergatori abbiano registrato un’Epifania al di sotto delle attese, anche per le condizioni meteo. “Il dato positivo è che la permanenza sarebbe stata superiore alla media. Adesso aspettiamo i numeri definitivi, ma crediamo di aver raggiunto nel 2017 i 16 milioni di visitatori in Liguria”.

Spazio infine alla politica, con le elezioni del prossimo 4 marzo. “Vedo molto bene il centrodestra unito, anche perché è il modello che abbiamo lanciato qui in Liguria nel 2015. Sono convinto che battaglieremo fino al 4 marzo”, spiega Berrino, che sulle candidature locali aggiunge: “è chiaro che si facciano i nomi degli assessori regionali, perché siamo stati i primi a credere in questo modello. Sono convinto che, se qualcuno dovesse andare a Roma, i partiti saprebbero trovare le persone adatte a portare avanti il progetto della Giunta regionale”.