È partito da Sanremo il tour degli incontri sul territorio dell’Assessore Regionale al Turismo, Gianni Berrino. Al centro del primo confronto – avvenuto all’interno della splendida cornice di Villa Ormond – la sottoscrizione del patto strategico turistico regionale 2017-2020.

“La nuova programmazione – spiega l’assessore Berrino – avrà validità fino al 2020, e si articola in otto filoni-guida, i cui contenuti sono emersi durante i tavoli di confronto organizzati a Genova al Palazzo della Borsa in occasione del convegno sullo Sviluppo strategico del Turismo in Liguria”. Obiettivi del Piano dello sviluppo turistico regionale sono: incrementare la riconoscibilità del brand e promuovere la Liguria come un’unica destinazione; stimolare la creazione di prodotti turistici innovativi attraverso la collaborazione degli operatori; realizzare un sistema efficace di accoglienza attraverso una governance multilivello; formazione mirata degli operatori pubblici e privati; miglioramento delle qualità dei servizi e dell’accoglienza anche attraverso l’utilizzo dei 10 milioni di euro stanziati per il comparto turistico attraverso il Fondo strategico regionale.

“Inoltre – aggiunge l’assessore Berrino – intendiamo sviluppare le iniziative che hanno già dato ottimi risultati come #lamialiguria, che si è attestata tra le migliori ed efficaci campagne social nazionali e che presto diventerà una app. Il prossimo passo sarà anche l’attuazione del progetto Big data che fa parte della strategia digitale della Liguria e infine attuare il Patto per lo sviluppo strategico del turismo”.

Sul Patto per lo sviluppo l’assessore Berrino puntualizza: “È essenziale che Comuni, associazioni di Comuni ed enti Parco facciano rete su temi e iniziative connesse al prodotto, al marketing territoriale, all’accoglienza e alla promozione turistica. Come Regione Liguria – conclude – ci impegniamo con i sottoscrittori del Patto anche per stabilire premialità per l’accesso ai fondi regionali destinati al comparto turistico”.