Bellissimi, luogo del cuore del FAI

“L’associazione “Amici di Bellissimi” opera nel territorio da più di trent’anni e si è da sempre preoccupata di preservare e tutelare il territorio”. A raccontarlo è Giovanna Marzuoli, presidente dell’associazione.

Il compito principale dell’associazione è prendersi cura degli edifici per preservare e continuare a raccontare le storie del paese: “Nel 2019 il comune ha affidato i locali alla nostra tutela e noi cerchiamo con le possibilità che abbiamo e con l’aiuto di volontari di portare avanti e migliorare lo stato degli immobili”.

Una famosa tradizione di Bellissimi, che continua da decine di anni, è quella del lancio delle mongolfiere di carta: “Il paese è l’ultimo rimasto nel ponente ligure a continuare la tradizione”.

Le mongolfiere di carta vengono progettate da Renzo Orengo, proprietario dell’officina costruita grazie all’aiuto del Fondo Ambiente Italiano (FAI): “Bellissimi è stato riconosciuto come luogo del cuore tramite un censimento. Grazie ad un contributo abbiamo avuto la possibilità di portare avanti l’attività di creazione per il lancio delle mongolfiere”.

La prima domenica del mese di settembre infatti, nel paese, viene celebrata la festa della Misericordia, da sempre frequentata da migliaia di turisti: “L’evento ha origine alla fine dell’800 e continua ancora oggi. Vengono lanciate in aria le mongolfiere di carta create con passione e cura nei dettagli da collaboratori che cercano di conservare questa tradizione antica”. Racconta Marzuoli.

Un’altra particolarità di Bellissimi sono i numerosi murales creati da alcuni cittadini, collocati in punti diversi del paese, per essere scoperti dai turisti e dagli amanti d’arte.

Servizio video e articolo a cura di Martina Bonsignorio.

Articolo precedenteCoronavirus, il presidente ligure Toti: “Firmato nuovo accordo con pediatri. Incontro con azienda Pfizer per logistica distribuzione vaccini da gennaio. Riaprono distributori automatici nelle ore diurne”
Articolo successivoSanremo, un ospite d’eccezione per gli studenti dell’indirizzo “Sistema MODA” dell’Istituto Colombo