Personaggio - Beatrice Orrigo

Una passione, quella per il canto, nata fin dalla tenera età e in famiglia. Il papà lavorava a Radio Montecarlo, un fratello pianista, e il nonno direttore di coro. Così Beatrice Orrigo, ha iniziato ad appassionarsi al canto e alla musica, una vocazione praticamente scritta nel DNA.

Ma la sua avventura è cominciata quando, mentre si trovava in un ristorante della zona, è stata inaspettatamente chiamata a cantare una canzone sul palco: “La sera il proprietario mi ha chiesto di andare tutti i weekend e così io cominciato il mio lavoro come cantante”.

Beatrice si è dedicata da subito al repertorio da ballo e la passione è cresciuta sempre di più: “Volevo che diventasse un lavoro. Il mio sogno era cantare in un’orchestra da ballo e così scrissi una lettera a Radio Z. Mi hanno richiamato e dopo un provino ho iniziato un’avventura di ben 10 anni con l’Orchestra del Cuore, un’orchestra piacentina”, racconta.

Grazie al suo lavoro Beatrice ha girato tutta l’Italia ma anche Inghilterra e Stati Uniti: “Era molto stancante però sono stati 10 anni bellissimi e ho conosciuto tantissime persone con cui sono ancora in contatto”.

Dopo tanti anni passati a girare l’Italia, Beatrice ha deciso di ritornare a Dolceacqua e di sviluppare un’altra sua passione: “Mi mancava la famiglia, il clima, il mare. Così sono tornata e ho deciso di aprire un piccolo laboratorio dove realizzo gioielli, personalizzo abbigliamento con Swarovski e adesso realizzo anche stampe 3D. Grazie a questo lavoro riesco comunque a portare aventi la passione per il canto che avevo abbandonato per un po’ di tempo. Ma io non riesco a stare senza!”.