comune ventimiglia

È scaduto il 31 ottobre scorso il termine per la presentazione delle domande di contributo relative agli investimenti per le aziende ricadenti nella Zona Franca Urbana di Ventimiglia. Contributi rientranti nell’Azione Por F.e.s.r. 2014-2020.

“Alla misura, particolarmente sentita dagli operatori del territorio, hanno aderito 79 aziende tra artigiani, imprese, commercianti e liberi professionisti”, spiega l’assessore alle attività produttive Matteo De Villa. “Si tratta di una vera e propria boccata di ossigeno per il territorio ventimigliese. Le domande di contributo ammontano a 2,6 milioni di euro pari ad un investimento totale di 5,2 milioni, considerato che il finanziamento riguarda il 50% della spesa di progetto per ogni singola azienda”.

“È doveroso ringraziare l’Amministrazione Regionale della Liguria che nel mese di luglio ha deciso di prorogare al 31 ottobre la scadenza del bando, permettendo così a molte più imprese di poter partecipare alla richiesta di contributo. Tale finanziamento avrà una ricaduta diretta sul territorio in quanto, a differenza del primo bando nazionale relativo agli sgravi fiscali, si tratta di un vero contributo economico per acquisti di beni, ristrutturazioni, investimenti. Una prerogativa del bando doveva tra l’altro essere l’incremento di posti di lavoro”.

Aggiunge l’assessore: “Ci auspichiamo che la Regione valuti di sentire l’amministrazione comunale prima di emettere il prossimo bando. Crediamo di essere utili, conoscendo molto bene il nostro territorio, nel rappresentare le condizioni necessarie ad un migliore utilizzo di queste importanti risorse che la Regione vuole dedicare a Ventimiglia”.

Articolo precedenteAlla scoperta del borgo di Aurigo, perla dell’entroterra imperiese
Articolo successivoSport, ottimi risultati per gli atleti del Judo Sanremo alla gara di Asti