video
01:44

“Un bando aperto e chiuso nel giro di poche ore è una presa in giro per le tante associazioni che facevano affidamento su quelle somme e non hanno avuto neanche la possibilità di presentare la domanda”. A dichiararlo è il consigliere regionale del Partito Democratico Enrico Ioculano.

“Alcune di queste dall’avviso della pubblicazione del bando il 3 di novembre avevano appena ricevuto le relazioni tecniche per presentare correttamente la documentazione – prosegue. – Chiederemo chiarimenti all’assessore Ferro perché è inaccettabile che si illudano associazioni, ragazzi e amministrazioni comunali annunciando ai quattro venti finanziamenti che poi risultato insufficienti e inaccessibili ai più. La dichiarazione riparatoria di aprire un ulteriore bando è ancor più un’ulteriore presa in giro: le associazioni non hanno bisogno di prestiti ma di finanziamenti a fondo perduto”.

Articolo precedenteDopo i balneari, a rischio anche gli ambulanti. “Nessuno vuole investire sapendo che ha solo due anni di attività certa”, dice Mimmo Alessi entrato in ‘Fiesa’ Liguria
Articolo successivoCovid, Toti: “Dei 9 pazienti ricoverati in terapia intensiva 8 non sono vaccinati. Rispetto a novembre del 2020 ospedalizzati calati del 90%”