Nel 2019 la Liguria cresce ancora e si conferma al primo posto in Italia come numero delle rinomate e famose bandiere blu, il vessillo che certifica la qualità dell’acqua, i servizi offerti e l’attenzione di una comunità per l’ambiente.

Sono ben trenta le bandiere che sventolano sul nostro litorale. Tre le new-entry nel Ponente ligure: Riva Ligure, Sanremo e Imperia.

Ne abbiamo parlato con l’assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino.

“L’attrattiva della Bandiera Blu è accertata. I turisti se possono scegliere una spiaggia con la bandiera blu lo fanno. La Liguria, in tutto il suo arco costiero è una Regione di qualità per le acque e i servizi che vengono resi,” commenta.

Bordighera, Sanremo, Taggia, Riva Ligure, Santo Stefano al Mare, San Lorenzo al Mare e Imperia: sono sette in totale le bandiere blu nella provincia di Imperia, territorio vicino alla Francia e che spesso soffre della concorrenza della Costa Azzurra.

Le bandiere blu sono quindi un bel biglietto da visita e un fattore di marketing turistico da sfruttare per mantenere i turisti nella nostra Regione.

Preferite la Riviera dei Fiori dove l’acqua è pulita e certificata pur avendo parametri di pulizia molto più restrittivi e rigorosi di quelli francesi,” conclude Berrino con un invito rivolto ai turisti.