Badalucco, Orengo conferma stop agli eventi: "Torneremo a festeggiare"

Quella che ci stiamo accingendo a vivere sarà un’estate differente rispetto a quelle a cui siamo abituati.

In attesa di capire come andrà avanti l’onda dei contagi e conseguentemente a quali disposizioni dovremmo attenerci sulle spiagge, nei ristoranti e nei locali, le amministrazioni comunali stanno vagliando quali possibilità rimangono per l’organizzazione di eventi e feste.

Nei giorni scorsi l’amministrazione di Badalucco ha incontrato le associazioni del paese per fare il punto della situazione. L’incontro è terminato con la sofferta decisione di annullare ogni evento in programma.

Riteniamo che la responsabilità e la sicurezza debbano in questo momento averla vinta sulla voglia di fare,” commenta il sindaco Matteo Orengo. “È una decisione pesante e difficile. Mi rendo conto che tutti i nostri commercianti abbiano il desiderio di vedere i turisti riempire le loro attività per superare questo momento difficile dal punto di vista economico e sociale. Purtroppo non è ancora il momento,” aggiunge.

Tra le manifestazioni a cui Badalucco dovrà rinunciare c’è anche la Sagra dello Stoccafisso che avrebbe dovuto festeggiare il suo 50esimo anniversario. Una ricorrenza che a metà settembre avrebbe dovuto prevedere grandi festeggiamenti con la partecipazione anche di autorità norvegesi. “Con dispiacere sarà tutto rimandato al 2021,” conferma Orengo. L’evento di quest’anno necessita infatti di un’organizzazione lunga e di una spesa ingente, non programmabile in questo clima di forte incertezza.

L’offerta di Badalucco, ma in generale di tutta la Valle Argentina, dovrà quindi puntare sempre di più sul magnifico entroterra, le attività all’aria aperta e il relax di giornate a contatto con la natura.

“Le passeggiate nei nostri sentieri e il bagno nei nostri laghetti, in forma individuale con le distanze e le dovute precauzioni, credo siano offerte di cui usufruire. Questo tipo di attività credo saranno assolutamente in linea con le normative nazionali. Una buona alternativa alle passeggiate sul lungomare nei nostri paesi costieri,” conferma il primo cittadino.

L’intervista integrale è visibile nel video a inizio articolo.