“Girando per le nostre strade e nei nostri caruggi ci si rende conto quanta gente sia ancora incivile. Ci sono deiezioni canine lasciate ovunque. È una questione di rispetto, igiene e decoro.”

Con queste parole il sindaco di Badalucco Matteo Orengo bacchetta i suoi concittadini in un video messaggio pubblicato oggi sulla sua pagina Facebook.

“Abbiamo fatto un’ordinanza che prevede di uscire con sacchetti e bottiglie d’acqua per pulire quando si passeggia con il proprio cane. Ora cercheremo di punire con sanzioni i trasgressori che non puliscono,” aggiunge il primo cittadino. “Non è da paese civile che ci sia un addetto comunale adibito a raccogliere i bisogni degli animali lasciati in strada dai padroni.”

Dalle parole del sindaco la situazione sembrerebbe talmente insostenibile che si sta valutando la possibilità di introdurre una tassa sugli animali. Verranno esentati i padroni che metteranno a disposizione il Dna dei propri animali da compagnia così da poter fare le analisi delle eventuali deiezioni e punire i diretti responsabili. Un sistema già adottato da diversi comuni italiani già da alcuni anni.

Articolo precedentePronta l’ordinanza regionale, Toti: “Ecco tutte le riaperture. In Liguria da domani anche palestre”
Articolo successivoCoronavirus, alla vigilia della ‘Fase 3’ calano ancora i positivi e gli ospedalizzati in Liguria