Ha preso il via questa mattina l’evento UlivoScultura, prima edizione di una Simposio di scultura nel legno d’ulivo che Rossella e Franco Boeri “Roi” propongono per onorare ulteriormente la pianta che colora la valle Argentina, i cui preziosi frutti costituiscono grande parte dell’economia locale.

Cinque gli artisti che partecipano all’evento, tutti scultori del legno: Toni Costa, Massimiliano Stellini, Silvano Ferretti, Angelo Bettoni e Andrea Gasparri.

Ognuno ha a disposizione un tronco d’ulivo alto circa 2 metri, un gazebo di 9 mq nell’uliveto di Regione Ortai, e 5 giorni (dalle 9 alle 18) per scolpire una immagine, un’idea, a tema libero. Le opere rimarranno esposte all’Agriturismo l’Adagio di Badalucco, a Ulivo Bistrot (FICO, Bologna) e presso il frantoio Roi.

“Siccome non esiste un Simposio sul legno d’ulivo – spiega Franco Boeri – abbiamo pensato di organizzarlo noi. Ogni anno inviteremo artisti scultori del legno per favorire momenti di confronto, anche con il pubblico che ogni potrà incontrare gli artisti e vederli all’opera”.