Si conclude la settimana nazionale dell’allattamento al seno, nella provincia di Imperia, con l’inaugurazione, al Palafiori di Sanremo, del “Baby Pit Stop”: un’iniziativa promossa da Unicef e che ha visto la collaborazione tra l’associazione a difesa dei diritti dei bambini, l’Asl 1 Imperiese, le istituzioni e molte associazioni del territorio.

    “Per i nostri bambini controlliamo che le Asl e le amministrazioni applichino la Convenzione dei Diritti dell’Infanzia. Tra i diritti anche quello di cresce in sicurezza e salute. Il Baby Pit Stop è un punto dove le mamme sanno che possono andare per allattare in tranquillità, serenità in un momento di privacy,” spiega Colomba Tirari, presidente Unicef Imperia.

    Forte l’impegno di Asl 1 che, con questo pit stop, vuole andare incontro alle madri e ai loro bambini.

    “Iniziative importanti e che Asl 1 Imperiese segue con impegno da anni,” commentano il neo Direttore Sociosanitario, Roberto Predonzani, e il responsabile dei consultori della Provincia, Carlo Amoretti.

    Presenti all’inaugurazione anche l’assessore regionale alla sanità, Sonia Viale e l’assessore ai servizi sociali del comune di Sanremo, Costanza Pireri.

    “Un luogo che ha ovviamente la sua discrezione. È giusto, però, rimarcare l’importanza dell’allattamento al seno per azzerare quei fenomeni odiosi di allontanamento delle mamme dai luoghi pubblici mentre stanno allattando,” commenta l’assessore Viale.

    “Un luogo aperto, ma protetto dove le mamme potranno allattare con la massima tranquillità. L’amministrazione ci teneva molto,” spiega l’assessore Pireri.

    Con questa e con altre iniziative in programma nel weekend, l’amministrazione Sanremese vuole andare incontro ai bisogni delle famiglie, dei bambini e degli adolescenti.

    Sempre al Palafiori, infatti, si sta svolgendo la prima edizione della ‘Biennale della Famiglia’, un convegno per festeggiare i 35 anni di servizio del Consultorio Diocesano Centro Promozione Famiglia.

    “Un’occasione per approfondire temi importanti e che toccano tutte le famiglie: quelli dei figli e dell’adolescenza. Di qua si partirà con un tavolo tecnico di confronto con le amministrazioni dei comuni della Provincia e della Regione per avere degli indirizzi sinergici sulla crescita dei nostri ragazzi,” commenta il Sindaco Alberto Biancheri.