video
01:26

Oggi nella conferenza tra i sindaci dell’estremo ponente ligure e l’onorevole Raffaella Paita, presidente della commissione Trasporti alla Camera, il tema caldo è stato la viabilità, in particolare l’Aurelia Bis.

L’onorevole ha sottolineato come fosse necessaria un’opera di coordinamento della Regione tra i vari sindaci e Comuni del comprensorio per la definizione di un tracciato e la realizzazione di un progetto per l’Aurelia Bis nell’estremo Ponente ligure.

La replica del governatore Giovanni Toti non si è fatta attendere: “Anas è un’agenzia governativa che gestisce la nostra viabilità statale come in tutta Italia e sa benissimo che in Liguria serve il ricongiungimento dei tratti di Aurelia bis, che abbiamo ereditato anni fa. Abbiamo aspettato per oltre 2 anni e mezzo il riappalto di un cantiere a Spezia ed è bloccata la variante di Savona in attesa della riprogettazione e del riappalto di un ulteriore cantiere bloccato”.

Per quanto riguarda il prolungamento dell’Aurelia Bis da Sanremo fino a Ventimiglia: “Se si fa bene, si fa in un anno e mezzo – afferma Toti – se si fa come Anas servono 10 anni: di questo credo dovrebbero occuparsi la Commissione Trasporti della Camera, i ministri, i sottosegretari e tutti coloro che hanno voce in capitolo in un governo che sta dando grandi speranze al Paese e spero le dia anche all’Aurelia. Da parte nostra – conclude – c’è la piena consapevolezza dell’importanza di questa infrastruttura e la totale disponibilità a lavorare perché sia realizzata rapidamente”.

Articolo precedenteDiano Marina: ad Aromatica 2021 numerose le iniziative collaterali di Confcommercio
Articolo successivoCovid: 52 nuovi positivi in Liguria, calano gli ospedalizzati in Asl1