“Ripartire dal territorio: resilienza, prevenzione e infrastrutture”, questo il tema centrale della tavola rotonda che ha caratterizzato l’assemblea provinciale 2018 di Confindustria.

Gli industriali e gli imprenditori del Ponente ligure si sono riuniti ieri pomeriggio nella magnifica sala privata del Casinò di Sanremo per fare il punto sull’economia locale e su dove bisogna puntare la rotta per ripartire.

“Ripartire in provincia di Imperia, come nel resto d’Italia, non è facile. Diversi i problemi per i piccoli imprenditori partendo dalle infrastrutture fino agli ostacoli burocratici che rendono complicato partire ed espandersi,” spiega il direttore provinciale di Confindustria Paolo Della Pietra.

Ad aprire l’evento il presidente provinciale di Confindustria, Alberto Alberti, che ha voluto puntare i riflettori sulla mancanza di infrastrutture, problema che ormai ci trasciniamo da decenni.

“Senza infrastrutture adeguate è difficile uscire da questa situazione che ci vede sempre più poveri anche dal punto di vista occupazionale,” commenta Alberti.

Ospite d’eccezione il presidente nazionale di Confindustria, Vincenzo Boccia, che solo alcuni giorni fa era a Torino per ribadire l’importanza di investire sulle infrastrutture, chiedendo al Governo di fare scelte importanti per rilanciare le sorti del Paese.

“Le infrastrutture sono un’idea di società inclusiva. Connettono il centro alle periferie, collegano il Paese all’Europa. In quanto tempo facciamo le infrastrutture? Guardiamo al ponte Morandi, alla Tav. Questo non è un aspetto marginale per l’economia del Paese,” dichiara Boccia ai microfoni di Riviera Time.

“Imperia specchio dell’Italia,” ha detto Boccia sul palco. Il presidente ha poi puntato il dito contro il Governo: “La manovra economica si sintetizza in tre punti: reddito di cittadinanza, flat tax e pensioni. Così ci dimentichiamo il futuro del paese e pensiamo solo agli elettori. Le categorie devo avvertire sui rischi. Se il Paese rallenta, rallentiamo tutti.”

Hanno preso parte alla tavola rotonda gli assessori regionali Marco Scajola e Gianni Berrino, i sindaci di Imperia e Ventimiglia, Claudio Scajola ed Enrico Ioculano e a fare gli onori di casa, l’assessore alle Attività produttive di Sanremo Barbara Biale.

Quella della mancanza di infrastrutture è un problema che la Regione e l’assessore ai Trasporti Berrino conoscono bene.

“La posizione di Regione Liguria sulle infrastrutture è molto vicina a quella di Confindustria e questo è importante,” commenta Berrino.

L’evento si è chiuso con la premiazione promossa dal Casinò di Sanremo che ogni hanno consegna gli omaggi “100 anni da qui” a quattro aziende meritevoli con oltre 100 anni di storia. Quest’anno ad essere premiati sono stati l’Alfa Romeo, la Fratelli Branca Distillerie, e fiori all’occhiello dell’economia locale, l’Hotel Royal di Sanremo e l’azienda Olio Raineri.

Di seguito il video che ha dato il via all’assemblea: