polizia

La Polizia di Stato di Imperia, nella giornata di ieri, ha tratto in arresto un anziano di 73 anni, originario della Provincia di Massa Carrara ma da anni residente a Imperia, autore di atti osceni ed adescamento di minori.

Le indagini, avviate nello scorso mese di luglio dalla Squadra Mobile, allertata dai genitori di alcuni bambini, hanno permesso di ricostruire quanto accaduto in un’ordinaria serata estiva nei pressi di un campo da gioco accanto all’abitazione dell’arrestato, già noto alle forze dell’ordine e alla magistratura per episodi analoghi che, in passato, gli erano già costati una pesante condanna a 2 anni e 8 mesi di carcere.

L’uomo, presentandosi svestito nelle parti intime ed eccitato, dal terrazzo di casa, che si affaccia su un giardino pubblico ed altri luoghi abitualmente frequentati da minori e dai loro genitori, avrebbe invitato un bambino di 11 anni a raggiungerlo nell’abitazione.

L’episodio si sarebbe verificato anche con un altro minorenne.

Alla luce delle risultanze investigative, il G.I.P. del Tribunale di Genova, su richiesta della Procura (il reato di “adescamento dì minorenni” è, infatti, di competenza della procura “distrettuale”), ha applicato nei confronti dell’arrestato la misura cautelare domiciliare, con il divieto di avere contatti o effettuare alcun tipo di comunicazione con persone di età minore.

Articolo precedenteSanremo, tutto pronto per la festa degli ‘Artisti di Strada’ sabato 2 settembre
Articolo successivoVallecrosia, Giordano: ”I miei anni da sindaco”