frontiera ventimiglia

Una ragazza di soli 19 anni residente a Marsiglia è stata arrestata e condannata per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

La giovane, già conosciuta dalle forze dell’ordine per una serie di reati tra cui taccheggio, furto, guida senza patente e oltraggio, è stata fermata all’uscita dell’autostrada francese A8 all’altezza della Turbie mentre stava guidando la sua Renault Clio in direzione Italia-Francia con a bordo quattro clandestini tunisini.

La ragazza ha confessato di aver incontrato il gruppetto di extracomunitari a Ventimiglia, li ha fatti salire in auto e con loro ha superato la frontiera prima di imbattersi nel posto di blocco al solito varco de La Turbie.

Ha giustificato il suo gesto dicendo di trovarsi in grosse difficoltà finanziarie ma non ha voluto specificare l’ammontare del suo compenso per il trasporto dei quattro tunisini.

Ieri sera il tribunale l’ha condannata a nove mesi di carcere senza condizionale e la giovane è stata tradotta in carcere per scontare da subito la sua pena.

Articolo precedenteConsegnati i premi ‘San Segundin D’Argentu’ agli ‘Angeli del Covid’ del punto di Primo Intervento di Bordighera e del Pronto Soccorso di Sanremo
Articolo successivoNei boschi liguri è iniziata la ricerca delle castagne, Coldiretti: “Frutto fin dai tempi antichi alla base dell’alimentazione della Liguria dell’entroterra”