Stop al fumo nelle spiagge di Arma di Taggia. Con un’ordinanza il sindaco Mario Conio segue l’esempio intrapreso già da diversi comuni.

Il documento prevede con effetto immediato il “divieto di fumo negli stabilimenti balneari e nelle spiagge libere attrezzate presenti sul territorio comunale al di fuori delle aree attrezzate, a cura dei gestori, con posacenere e/o cestino per la raccolta dei mozziconi, e in ogni caso entro una distanza massima di mt. 2 dai predetti presidi.”

Nelle spiagge libere è consentito fumare solo entro un raggio di due metri dall’apposito cestino per la raccolta dei mozziconi che verrà collocato dall’Amministrazione comunale. sull’ordinanza si legge anche: “E’ assolutamente vietato gettare rifiuti prodotti da fumo sul suolo e nelle acque.”

L’iniziativa segue l’ultima pulizia sulle spiagge armese dove sono state rinvenuti oltre 11 mila mozziconi di sigarette.

Sono, inoltre, previste salate sanzioni per i trasgressori: da 25 a 500 euro. A vigilare sul rispetto dell’ordinanza saranno gli agenti della Polizia Municipale e la Guardia Costiera.