video

Correre rappresenta un momento di pura gratificazione fisica, mentale e spirituale. Siamo nati per correre, questo gesto ci appartiene, è insito nella nostra natura, nelle nostre primordiali origini. Nonostante negli ultimi anni la corsa abbia attraversato una fase di crescita esponenziale, divenendo un vero e proprio movimento planetario, sono sempre più numerosi i runners, neofiti e non, che si infortunano e pertanto, delusi e amareggiati, abbandonano. Purtroppo molte volte ci scordiamo come si corre, soprattutto perché i nostri corpi non sono predisposti a supportare determinati carichi e movimenti con la stessa efficacia ed efficienza.

Ognuno di noi ha punti deboli e molte volte non conosciamo le giuste nozioni di corsa, di respirazione, di nutrizione e di preparazione sia fisica che mentale. Oltre a questo, spesso decidiamo consapevolmente di non avvalerci di figure qualificate in grado di insegnarci i necessari rudimenti, di trasmetterci la vera cultura della corsa e di proporci un metodo medico-scientifico efficace per riscoprire il vero piacere di questa pratica e permetterci dunque di correre, senza fortuna né compromessi, per tutta la nostra vita.

Lo sport può portare all’emersione del nostro reale potenziale e agevolarne una completa e dignitosa realizzazione. Non esistono veri e propri limiti di età per iniziare a correre ma è necessaria una forte presa di coscienza, un’approfondita riflessione da parte di tutti, un moto di rivoluzione che vede la Asd Naturun Team Valle Argentina schierata in prima linea sin dai primi istanti successivi alla sua costituzione.

Lo sport è cultura, lo sport non si limita unicamente al gesto atletico, lo sport va oltre l’impresa sportiva, le gesta di un singolo atleta o di una nazionale muovono le masse, influenzando i popoli, per questo motivo lo sport e la cultura da sempre viaggiano all’unisono e perciò nei giorni 19, 20 e 21 agosto, nella splendida cornice di Villa Boselli ad Arma di Taggia, la Asd Naturun Team Valle Argentina in collaborazione con il comune di Taggia organizza tre giornate di arte, intrattenimento, spettacolo, momenti di condivisione e approfondimento tecnico-scientifico che sono state chiamate “Sport e cultura, sport è cultura”.

Si partirà giovedì 19 agosto dalle ore 18:00 con l’inaugurazione della mostra di pittura che prende il nome dell’evento, dove Andrea Fagioli, segretario della Naturun Team esporrà 12 quadri di relativi personaggi sportivi che tramite le loro gesta e le loro imprese hanno influenzato la cultura ed il modo di vivere lo sport, ma anche la vita ad intere generazioni.

La serata del 19 agosto dalle ore 21 in poi sarà interamente dedicata alla divulgazione scientifica e vedrà la partecipazione di quattro professionisti del settore. Nel corso di una tavola rotonda si discuterà di approccio nutrizionale nelle fasi pre e post gara e durante tutto l’arco della preparazione, di psicologia dello sport e della performance, di infortuni e prevenzione dagli stessi. Il tutto con un particolare focus sulla corsa.

La serata del 20 agosto alle ore 21 nei giardini antistanti Villa Boselli, l’ospite d’onore sarà Marco Olmo, una leggenda dello sport italiano e vera e propria icona del trail running a livello nazionale ed internazionale.

Verranno proiettati alcuni filmati delle sue imprese più leggendarie e la leggenda dell’ultra trail allieterà la platea con il suo trascorso sportivo e la sua ricca bacheca di trofei. La terza e ultima serata consisterà in un vero e proprio show con un workout collettivo organizzato da Luca Capponi (vicepresidente e Responsabile Sportivo dell’Asd) nei giardini antistanti Villa Boselli.

La manifestazione “Sport e cultura, sport è cultura” è stata presentata questa mattina nei pressi di Villa Boselli alla presenza dei rappresentanti della Naturun Team, dell’assessore al Turismo Barbara Dumarte, del consigliere regionale e comunale con delega alla cultura Chiara Cerri, e del consigliere comunale con delega allo sport Raffaello Bastiani.

Nel video-servizio a inizio articolo le interviste con Samuele Di Fiore e Andrea Fagioli.

Articolo precedenteA Imperia arriva ‘Illumina’: parata luminosa tra magia e spettacolo sul porto di Oneglia
Articolo successivoPorto Maurizio, a Ferragosto torna ‘ImperiAffari’