curiosità - area sanremo bilancio prima giornata

“In questi casi non è sufficiente il piano B, ma ci vuole anche quello C,D, E, F. Tutte soluzioni concordate con l’amministrazione comunale. Ovviamente seguiamo sempre i dpcm e le ordinanze locali. Essendo che i concorrenti arrivano da tutta Italia faremo ovviamente attenzione anche a quello che accade nelle altre città e regioni. Ma siamo pronti con eventuali soluzioni alternative per permettere ad Area Sanremo di andare avanti.”

Così Livio Emanuelli presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo (cui fa capo il concorso canora Area Sanremo TIM).

Il bilancio della prima giornata di audizioni che si sta per concludere è positivo. Non era scontato ritrovarsi oggi al Palafiori considerato l’emergenza sanitaria che il Paese sta vivendo. Ma con le rigide disposizioni anti contagio (misurazione della temperatura, distanziamento, registro all’ingresso ed entrate scaglionate) il concorso che permetterà a due talenti di salire sul palco dell’Ariston per competere nella sezione Giovani del 71° Festival di Sanremo, va avanti e lo fa nel migliore dei modi.

Cantanti, duo e gruppi si sono presentati oggi al Palafiori di Sanremo, davanti alla Commissione di Valutazione – composta da Vittorio De Scalzi, Gianmaurizio Foderaro, Rossana Casale, Erica Mou e G-Max (commissario supplente, Maurilio Giordana) – che il 21 e 22 novembre, al termine delle audizioni, decreterà gli 8 che accederanno alla serata “Ama Sanremo” del 17 dicembre su RAI UNO. La Commissione RAI, in questa occasione, sceglierà i 2 concorrenti che accederanno alle Nuove Proposte del Festival 2021.

“Sono quasi 450 gli iscritti. Numeri che in una situazione di questo tipo, con le restrizioni degli ultimi giorni ed i problemi legati agli spostamenti fra regioni anche decisamente lontane dalla nostra, è un risultato davvero soddisfacente,” afferma Livio Emanueli. “L’organizzazione sta facendo, e continuerà a fare, tutto il possibile per garantire la sicurezza a tutti coloro che varcano la soglia del Palafiori e vi si trattengono non più di un’ora, fra attesa, audizione con la Commissione ed esecuzione della “Cover” davanti alle telecamere. Anche i ragazzi hanno espresso soddisfazione per essere riusciti ad avere questa possibilità che, ultimamente, sembrava sempre più lontana: e questo ci fa davvero piacere”.

L’assessore al Turismo di Sanremo, Giuseppe Faraldi, aggiunge: “Si tratta di un’iniezione di fiducia, coraggio e speranza. La musica e il mondo deve andare avanti. È inoltre un momento importante perché dimostra le sempre più grandi potenzialità di questo concorso. Quasi 450 ragazzi che vengono a Sanremo nonostante tutto può solo che renderci orgogliosi.”

Con domani saranno in totale 200 gli artisti ascoltati dalla giuria di Area Sanremo. Il prossimo weekend si esibiranno a porte chiuse i concorrenti rimanenti. I migliori 50 torneranno a Sanremo il 21 e 22 settembre per la finale.