video
03:45

Banca Carige ha aperto oggi, 16 novembre, a Sanremo in Corso Cavallotti 234 nel popoloso quartiere di San Martino alla presenza del sindaco Alberto Biancheri, la nuova filiale “Carige Smart” che si affianca a quella appena inaugurata nel centro di Genova e a cui ne seguiranno a breve altre 2, sempre nel capoluogo genovese.

Queste aperture si inseriscono nel progetto “Carige Smart” il programma di digitalizzazione che costituisce un pilastro del piano di sviluppo che la Banca ha avviato lo scorso ottobre e che ha già portato all’evoluzione della multicanalità attraverso il potenziamento dell’online banking, lo sviluppo della nuova app “Carige Pass” e l’attivazione della firma a distanza, per abilitare l’interazione da remoto tra Clienti e Gestori della Banca.

Completamente automatizzate e dotate delle più innovative soluzioni #NextGenBranch di Auriga, azienda leader nel mercato delle soluzioni software per la banca omnicanale, le nuove “Filiali Smart” consentono alla clientela di svolgere tutte le operazioni bancarie al pari delle agenzie tradizionali. Oltre a disporre di un’Area Self Service dotata di macchine ATM recycler di ultima generazione con transazionalità evoluta, offrono agli utenti la possibilità di accedere tramite carta bancomat a una macchina interna cash self advance per effettuare anche operazioni di pagamento in contanti.

Elemento distintivo delle Filiali “Carige Smart” è la possibilità di accedere ai servizi dello Sportello Digitale Assistito: un’area specializzata ad oggi unica in Italia, nella quale con l’assistenza in remoto di un gestore della Banca sarà possibile effettuare operazioni transazionali, ottenere consulenza e sottoscrivere contratti. Si tratta di un contesto nel quale la tecnologia più avanzata si unisce allo “human touch” tipico degli sportelli tradizionali, valorizzando l’approccio relazionale, diretto e personalizzato, che da sempre rappresenta il punto di forza del Gruppo Carige.

“L’apertura delle prime agenzie Carige in grado di offrire consulenza ed operare a distanza lascia già intravvedere un nuovo modello di banca che supera le barriere fisiche – commenta l’Amministratore Delegato di Banca Carige Francesco Guido –  Grazie ai servizi smart si potranno rendere presto disponibili sul territorio, ed in tempo reale, le competenze specialistiche più avanzate accanto ai servizi bancari e finanziari tradizionali. Le nostre Filiali Smart, frutto di un’intensa attività di ricerca e sviluppo tecnologico, sono il primo passo verso questa prospettiva su cui il nostro Gruppo, col progetto “Carige Smart” avviato lo scorso anno, sta investendo in maniera importante”.

Nel video-servizio le interviste a Gianluca Guaitani e Silvia Garzarelli Doria di Banca Carige.

Articolo precedenteBalneari, assessore Scajola: “Incontro con il ministro Garavaglia, al via tavolo per evitare invasione multinazionale”
Articolo successivoOltre 9 milioni di euro per aiutare le famiglie in difficoltà a pagare l’affitto, Toti e Scajola: “In supporto alle fasce più deboli”