video

Già nel lontano agosto 2021 il sindaco di Pigna Roberto Trutalli, ai nostri microfoni, aveva cominciato a porre l’attenzione sul problema idrico, dovuto allo spreco e alle cattive condizioni delle infrastrutture. Secondo fonti Istat, relative al 2020, si stimerebbe in una perdita del 42% medio dell’acqua immessa in rete.

Oggi come possiamo constatare la situazione è molto preoccupante in quanto le ultime piogge significative sono relative a prima di Natale e non vi sono state nevicate importanti, utili come riserva per l’imminente stagione estiva. Ciò sta cominciando a destare preoccupazione in tutta la provincia di Imperia.

Esempio concreto sono le immagini in secca della diga di Tenarda, bacino idrico di circa 2.000.000 di metri cubi d’acqua, costruito nel 1963 per sopperire alle mancanze dei comuni di Sanremo e Taggia.

Oggi siamo tornati dal sindaco Trutalli per conoscere la situazione delle sorgenti che riforniscono il comune di Pigna e le condizioni del bacino di Tenarda.