Alla scoperta di Ospedaletti: qui nacque il primo mercato dei fiori

Nell’anno 1882 nasceva in questa piazza il 1° Mercato dei Fiori“. Questa la scritta presente su una targa ad Ospedaletti, nei pressi dell’ex stazione, con la quale il Comune ricorda il forte legame del territorio con la floricoltura, che si concretizzò nella nascita del primo mercato dei fiori d’Italia.

“La data può non essere quella precisa, perché fu un moto abbastanza spontaneo – spiega lo storico Marco Macchi. – Sappiamo che i fiori sono sempre stati apprezzati sulle tavole dei nobili a partire dal Rinascimento, però il grosso problema era che fuori stagione non si potevano avere. Quando finalmente arriva la ferrovia, ecco che si possono portare rapidamente i fiori dai luoghi di produzione nelle grandi città: questa possibilità si realizza casualmente qui a Ospedaletti”.

Grazie al clima particolarmente mite della Riviera, ad Ospedaletti i fiori si coltivavano anche in inverno. “Secondo una storia, non ufficiale ma comunque veritiera, un commerciante francese in visita ad Ospedaletti diede il via alla possibilità di inviare i fiori a Parigi – prosegue lo storico. – Il movimento fu veramente enorme: a fine ‘800 tutta la piazza era piena di gente che comprava e vendeva fiori, non solo gente di Ospedaletti ma di tutta la Riviera”.

“Fino al 1920, quello di Ospedaletti era il mercato più importante della Riviera: in quell’anno il sindaco di Sanremo si attrezzò per allestire il mercato in piazza Colombo e quello di Ospedaletti perse la sua importanza”.