Sanremo rugby, intervista a Mirko Di Vito

Crescita, unione, rispetto. Sono solo alcuni dei valori che compongono il rugby. Uno sport troppo spesso, almeno nella nostra provincia, lasciato da parte ma che ha realtà importanti che quotidianamente contribuiscono alla formazione di tantissimi bambini e ragazzi.

Una di queste è il Sanremo Rugby. Società nata circa dieci anni fa che ha tra i suoi volti più noti Mirko Di Vito, giocatore e allenatore.

“A breve inizierà la nostra scuola estiva con i ragazzi dai 7 ai 14 anni. Organizzeremo le attività multidisciplinari con Pro San Pietro, Atletica San Pietro e Polisportiva Integrabili. I ragazzi saranno impegnati con noi tutto il giorno dalle 8.30 alle 17 – spiega Di Vito.
Sanremo Rugby parte circa dieci anni fa dalla volontà di un gruppo di amici di mettere insieme tutti i valori del rugby: amicizia, rispetto e profondo aiuto reciproco. Da lì siamo arrivati a oggi con oltre 60 iscritti dagli under 6, fino ai 16 anni includendo un progetto innovativo con l’Union creata insieme al Rugby Imperia. Da oltre 30 anni pratico questo sport e i valori sono rimasti intatti, così come la voglia di divertirsi”.

Sulla situazione generale del rugby in provincia Di Vito dice: “Per fare un rugby ad alti livelli credo che serva un’unione di tutte le società: noi, Imperia, Vallecrosia sull’esempio nazionale delle Zebre. Il mio sogno è che tutti diano la possibilità ai propri figli di provare questo sport basato in primis sul rispetto e sull’importanza del collettivo non lasciando mai nessuno indietro”.

L’intervista completa a Mirko Di Vito nel videoservizio di Riviera Time.