Come da tradizione, il ponte dell’Immacolata dà il via alla stagione natalizia, e con essa l’immancabile decorazione dell’albero di Natale.

La scelta del pino come albero decorativo ha origini antichissime che riportano ai culti pagani dei paesi nordici, dai Vichinghi ai Celti, ma anche gli antichi Romani, che erano soliti decorare le case con rami di pino per dare il benvenuto alla prima luna nuova di Gennaio.

Tale scelta è quasi sicuramente dovuta alle caratteristiche sempreverdi dell’abete, rappresentante la tenacia di una natura in attesa della rinascita primaverile.

Fu la Regina Margherita di Savoia a instaurare e diffondere la decorazione dell’albero di Natale in tutta Italia, all’epoca usanza poco conosciuta, perlopiù considerata una curiosità di retaggio protestante.

Vero o finto? Grande o piccolo? Tinta unita o multicolore? Sono queste alcune delle domande che abbiamo posto ai sanremesi. Ecco le loro risposte.