Iniziata il 21 giugno, avrà termine il 17 agosto la mostra “Madre Terra nelle Nostre Mani“, ospitante dipinti e sculture dell’artista statunitense Patrizia Salles, presso il Museo Archeologico Rossi di Ventimiglia.

Tema della mostra è l’evoluzione, l’incedere e lo svilupparsi della civiltà attraverso i secoli, passando anche attraverso la scienza dell’archeologia e da diversi siti locali e non, senza escludere, ovviamente, i Balzi Rossi.

“Voglio dedicare le mie opere a coloro che sono stanchi di sentirsi fuori posto nel mondo“, dichiara l’artista, “perché sono un messaggio di speranza e di auspicio.”

Tra le opere, certamente salta all’occhio una particolarissima dea Diana, alta e bianca, protesa verso l’alto e reggente una luna: “Ho voluto fare qualcosa di diverso, donare una mia interpretazione alternativa“, ci spiega Patrizia.