alessandro piana

Al via il laboratorio di patologia vegetale dell’Istituto Regionale per la Floricoltura come ente ufficiale per le analisi sugli organismi da quarantena, cioè i parassiti delle piante particolarmente dannosi. Lo comunica il vicepresidente di Regione Liguria e assessore all’Agricoltura Alessandro Piana.

“Il riconoscimento ufficiale del laboratorio – commenta Alessandro Piana, vicepresidente di Regione Liguria – ha lo scopo di fornire un servizio alle nostre produzioni florovivaistiche di diagnosi agli organismi nocivi e garantire in Liguria due poli, il laboratorio di Sanremo nell’ambito dell’Istituto Regionale della Floricoltura e quello di Genova del Servizio Fitosanitario Regionale per offrire un servizio sempre piĂą efficace ed efficiente”.

“Un salto di qualitĂ  – aggiunge Margherita Beruto, direttore presso l’Istituto Regionale per la Floricoltura – che si innesta sugli obiettivi condivisi tra IRF e Regione Liguria per il potenziamento del monitoraggio alle avversitĂ  dei vegetali, per preservare il territorio ligure dall’introduzione di nuovi organismi patogeni, prevenirne la diffusione e contenerli, laddove la loro presenza venisse accertata. Si tratta di una strategia regionale per mantenere il territorio Ligure Xylella Free. Oggi, oltre alle attivitĂ  di diagnostica che l’Istituto offre alle imprese, questa intesa ci consente, come laboratorio ufficiale, di effettuare analisi su organismi regolamentati. La fitodiagnostica è un tassello fondamentale per la salvaguardia dell’ambiente e per supportare le aziende del comparto”.

Articolo precedenteSanremo, il 24 luglio al Floriseum la presentazione del libro di Morena Fellegara ‘Un pastis al bar Marco’
Articolo successivoRientro dei ragazzi imperiesi bloccati a Malta, il vicepresidente Piana: “Finalmente a casa, grazie all’impegno di Regione Liguria”