alessandro piana

“I temi caldi del comparto agroalimentare ligure devono arrivare all’attenzione di tutti i livelli istituzionali: per questo oggi a Roma ho incontrato prima i senatori Francesco Bruzzone, Maurizio Campari, Manuel Vescovi, i deputati Flavio Di Muro, Edoardo Rixi e Lorenzo Viviani, quindi il presidente della Commissione Agricoltura del Senato Gianpaolo Vallardi. Un modo per favorire diverse progettualitĂ , a partire dall’auspicata soluzione di riparto dei fondi FEASR, che permetta di non perdere tempo sulle risorse del biennio 2021-2022. Servono impegni ulteriori per alleggerire la burocrazia del settore florovivaistico, ad esempio per il nostro export verso il Regno Unito, e per l’accesso alla digitalizzazione di ogni azienda agricola. Inoltre, siccome riscontriamo una elevata richiesta da parte dei viticoltori liguri di incrementare le proprie coltivazioni, si devono anche rivedere i criteri di riparto. Sicurezza alimentare, sostenibilitĂ  ambientale ed economica gli altri punti oggetto di trattazione”.

Lo dice in una nota Alessandro Piana, vice presidente e assessore regionale all’Agricoltura.

Articolo precedentePrelĂ : verso i borghi dimenticati di San Luca e Stonzo
Articolo successivoTutela consumatori, l’assessore regionale Ferro: “Autostrade garantisca il diritto a un viaggio in sicurezza in Liguria”