video

“Giugno e luglio sono ormai in archivio con risultati importanti, per il precedente mese di maggio ci sono i dati ufficiali della Regione che parlano di incrementi importanti sia negli arrivi che nelle presenze”.

Lo dice Giuseppe Faraldi assessore al Turismo di Sanremo che chiarisce: “Si prendono in esame i dati dell’orribile anno scorso per fare un confronto ma comunque ci sono segnali che l’interesse turistico nei confronti della nostra città è molto alto e questo ci fa ben sperare per il resto della stagione”.

“Senza l’ufficialità dei dati, sappiamo che in questo inizio agosto gli alberghi e le strutture ricettive sono tutte piene, i ristoranti sono presi d’assalto e le vie sono affollate di gente. Speriamo che questa onda positiva si possa prolungare anche a settembre e ottobre”.

Domani entra in vigore il green pass: “È il settore della ristorazione ad essere maggiormente interessato – risponde Faraldi – e qui a Sanremo siamo abbastanza fortunati ad avere tanti dehor per ogni tipo di ristorante ma non voglio entrare nel merito di come controllare questo documento. Noi riusciamo a gestirlo riguardo le manifestazioni organizzate dal Comune rispettando tutte le norme in vigore”.

Assessore, parliamo di appuntamenti da voi organizzati nelle prossime settimane. Molta gente fatica a credere che neanche quest’anno ci saranno i fuochi d’artificio della vigilia di Ferragosto.

“Sono veramente tanti che pongono questa domanda e purtroppo i fuochi d’artificio non sono stati messi in Calendario dato che risultava quasi impossibile garantire una gestione totalmente sicura e in linea con le norme anti-covid di una manifestazione così popolare. Spero proprio che l’anno prossimo si possa tornare a questa tradizione e intanto annuncio che a settembre ci sarà ‘Sanremo Rock’ con circa 250 band che arriveranno in città e si esibiranno oltre che all’Ariston anche nel Teatro del Casinò per le selezioni e all’aperto in piazza Borea d’Olmo la cui struttura non verrà smantellata a fine agosto ma resterà operativa sino al 12 settembre”.

Traffico intenso, code non solo per strada ma anche in bar, negozi, centri commerciali, supermercati, rischio di incidenti, nervosismo e inconvenienti accentuati dal caldo. Gli abitanti di Sanremo pagano la fortuna di vivere in una località turistica famosa…

“Io sono sanremasco – dice Giuseppe Faraldi – e da sempre abbino l’estate al caos del traffico, inevitabile se si pensa che da 56mila abitanti cresce a 90mila e forse più, vedere le code in ingresso fa capire che la città è gremita e deve farci piacere vedere così tanti francesi in giro e sapere che aumentano le prenotazioni dei turisti del nord Europa a settembre. Ne beneficiano i commercianti e di conseguenza tutto il tessuto economico cittadino”.

“Anche con la problematica dei cantieri sull’A10 abbiamo quasi imparato a convivere – conclude l’Assessore – ma non dobbiamo certo rassegnarci e continuare a dialogare con la Regione e con la Società Autostrade per far capire che un disagio è accettabile ma non lo è una lunga serie di disagi. Nell’ultimo periodo la situazione è leggermente migliorata con la rimozione di molti cantieri, mi auguro che chi sceglie Sanremo per le vacanze possa arrivare e godersi subito le nostre bellezze invece di dover smaltire il nervosismo accumulato in autostrada”.

Giuseppe Faraldi annuncia infine che a cavallo di Ferragosto l’InfoPoint turistico davanti al teatro Centrale resterà aperto anche al mattino.

Articolo precedenteFrancia, la Corte Costituzionale approva con qualche taglio l’introduzione del ‘pass sanitario’
Articolo successivoCovid: 169 nuovi positivi in Liguria, 34 in provincia di Imperia