video
03:15

Da Pontedassio a Oneglia fino ad arrivare a essere riconosciuti nel mondo. Questo il percorso fatto dalla famiglia Agnesi che lo scrittore imperiese Enzo Ferrari propone nel suo ultimo testo: “Agnesi. Un’antica famiglia ligure“.

Cronaca, aneddoti, foto storiche e non solo in un testo che venerdì 27 maggio sarà presentato ufficialmente alla città, alle ore 17.30, presso la biblioteca civica Lagorio.

Oggi, invece, al Circolo Parasio, tra i patrocinanti insieme a Regione, Provincia, comuni di Imperia e Pontedassio, Confindustria, Camera di Commercio e Ineja, l’anteprima per la stampa con l’autore, il presidente dell’associazione Simona Gazzano e il consigliere Giacomo Raineri.

 “Si tratta di un lavoro a cui Ferrari ha dedicato molto tempo – spiega Gazzano. Siamo partiti alla grande con la presentazione a Roma alla Fondazione Agnesi e a Torino al Salone del Libro. Viene raccontata la storia di questa grande famiglia, connaturata con quella della città, e della più antica azienda dedicata alla produzione di pasta. Credo sia un racconto che tutti dovremo conoscere”.

Dagli inizi nel capoluogo della valle Impero fino al passaggio di mano nel 1990, sono dunque escluse le ultime burrascose vicende, che, di fatto, hanno allontanato l’Agnesi da Imperia, come sottolineato da Ferrari: “Questa è la storia della famiglia e del pastificio fino a quando la famiglia stessa è uscita dal controllo della società. Tutto quello che segue, Danone, Colussi, non fa parte di questo libro”.

L’autore aggiunge poi: “Gli Agnesi rappresentano una famiglia di industriali che sicuramente ha fatto la storia della città a partire da fine ‘800. Un’azienda che si è sempre più ingrandita negli anni portando il proprio marchio a essere conosciuto nel mondo”.