Ci ha lasciato Roberto Coggiola dopo anni di malattia. È stato punto di riferimento del Club Tenco. Fotografo tra i più importanti del mondo dello spettacolo ha donato scatti indimenticabili che rimarranno nella storia della musica italiana.

Dal Club Tenco lo ricordano così: “In un colpo solo conobbe Amilcare e Bigi, che subito lo accolsero (nel 1979) come colonna portante del Club Tenco nei suoi primi anni di vita. E, come Amilcare e Bigi, ieri notte è morto nel sonno. Dopo anni di malattia Roberto Coggiola se n’è andato, lasciando in tutti noi un dolore grande e profondo, che sarà difficile superare. Era nato a Montevideo, in Uruguay, il 26 ottobre 1941; trasferitosi in Italia, a Ventimiglia, grazie alla sua conoscenza della canzone d’autore nei paesi latini, oltre che all’esperienza di fotografo specializzato nel bianco e nero (la galleria degli artisti passati sul palco dell’Ariston, durante la Rassegna, è in prevalenza proprio da lui firmata) e di attento conoscitore dei meccanismi dello spettacolo – dentro e fuori dal palco – fu per molti anni figura di riferimento non solo all’interno del Club, ma nell’intero mondo della canzone d’autore. Da fotografo ufficiale del Club entrò quindi nel direttivo, nei primi anni ’80, nel ruolo di responsabile tecnico. In tutti noi la sua figura è rimasta sempre viva e presente, per l’apporto umano e professionale che ha profuso nel lavoro del Club, contribuendo alla sua crescita nel corso degli anni. E continuerà sempre ad esserlo, almeno nel ricordo.
Ciao, Roberto.”

Articolo precedente16enne straniero affogato a Vallecrosia, i suoi organi saranno donati
Articolo successivoSanremo, aperti gli ecopunti per la raccolta rifiuti