Acqua e rifiuti: per Imperia è l’anno zero.

    La decisione del cda di Amat, che ha depositato istanza di fallimento contro Rivieracqua, rischia di far saltare, da una parte il sistema idrico provinciale e, dall’altra, la tenuta della giunta imperiese, dove il sindaco Carlo Capacci e il Partito Democratico sono su posizioni distanti.

    In questo senso, la giunta di domani si preannuncia dai toni più che accesi.

    Intanto, prosegue la valutazione di Amaie Energia, partecipata del Comune di Sanremo, come possibile soggetto a cui affidare la raccolta differenziata ‘porta a porta’ a Imperia dal 1 febbraio 2018.

    Un processo di valutazione che procede tuttavia a ritmi più lenti del previsto. Se questa fosse la scelta, comunque, l’asse decisionale della provincia si sposterebbe sempre più dal capoluogo alla città dei fiori.

    Gli ospiti di questa puntata di Versus, il dibattito condotto da Diego David, sono Giuseppe De Bonis, assessore all’Ambiente, e Piera Poillucci, capogruppo di Forza Italia.