Tra 500 e 600 i profughi e richiedenti asilo ospitati nei centri CAS e SPRAR della Provincia di Imperia.

Da Ventimiglia a Cervo, ormai da tempo, il prefetto Silvana Tizzano ha chiesto ai sindaci del Ponente di fare la propria parte. Le direttive del Governo sono chiare: ogni comune deve farsi carico dell’accoglienza di 4 migranti ogni mille abitanti.

Un totale che per la Provincia di Imperia si aggira intorno ai 1150 profughi.

L’Italia è stata lasciata sola da un Europa che non vuole condividere la responsabilità e la gestione di un fenomeno che sta caratterizzando questi ultimi anni. I programmi di ricollocamento e di ricongiungimento familiare non funzionano, la Francia respinge i migranti, anche minorenni a Ventimiglia, il trattato di dublino impedisce ai migranti di muoversi in altre nazioni Europee.

Una situazione che sempre più sta creando frizioni e attriti tra i cittadini. A Ventimiglia si protesta contro l’accoglienza, così a Sanremo, nel Golfo Dianese e recentemente a Dolcedo, con cartelli di stampo xenofobo.

Oggi, a Riviera Time, un faccia a faccia tra chi gestisce l’accoglienza e chi si pone, nel rispetto della legge, da parte dei cittadini. Claudia Regina, del Forum del Terzo Settore, versus Alessandro Piana, capogruppo regionale della Lega Nord. Conduce Diego David.