A Villa Ormond un'aiuola tutta da mangiare

 

E’ un’aiuola tutta da mangiare, quella realizzata dagli studenti del corso Parchi e Giardini, sotto l’egida del Prof. Marco Devecchi, ordinario della Facoltà di Agraria dell’Università di Torino.

Il Comune di Sanremo ha infatti offerto un piccolo spazio, all’interno di Villa Ormond, adatto alla crescita di alcune specie di fiori eduli, ovvero commestibili. La natura divulgativa di quest’operazione aggiunge un ulteriore spunto di apprendimento all’inestimabile collezione presente nel giardino della villa, e un’appetibile proposta produttiva rivolta a potenziali coltivatori.

Articolo precedenteSanremo, dal 14 al 17 giugno quattro serate di musica classica al Forte di Santa Tecla
Articolo successivoElezioni, il segretario Pd Martina a Imperia per sostenere Guido Abbo