Dopo il successo registrato al Complesso Monumentale del Vittoriano di Roma e a Palazzo Stella di Genova, la mostra dei giovani pittori russi dell’Accademia di Ilya Glazunov è approda nella CittĂ  dei Fiori, a Villa Ormond, che ancora una volta si conferma poliedrica location di eventi.

I primi due giorni di apertura al pubblico hanno destato grande curiositĂ  e partecipazione tra residenti e turisti. Si ricorda che la mostra, ad ingresso gratuito, resterĂ  a Sanremo per tutto il mese di agosto.

L’esposizione, voluta dal Comune di Sanremo, presenta l’arte figurativa russa contemporanea con l’intento di sottolineare i legami culturali tra la Russia e l’Italia, vero e proprio luogo di “pellegrinaggio” dei pittori russi nel corso del XIX secolo.

La mostra è composta da 32 opere realizzate dai più promettenti artisti dell’Accademia Glazunov che raccontano, con un linguaggio classico, alcune pagine della propria storia.
E’ dedicata al trentennale della stessa accademia che, fondata dal grande artista e pedagogo russo Ilya Glazunov, può essere considerata a pieno titolo l’erede dell’Imperiale Accademia di Belle Arti.

Le opere hanno dimensioni imponenti e hanno necessitato di ambienti di particolare respiro: le sale di Villa Ormond si sono rivelate location adatte per ospitare questo vero e proprio “grande” racconto dell’arte russa.

Articolo precedenteVenerdì 3 agosto tornano gli appuntamenti con le meraviglie di Cervo
Articolo successivoLa Pigna balla il rock ‘n’ roll, successo per la prima di “Rock in the Casbah”