video

21 donne che, in prima persona, hanno contribuito a costituire la repubblica d’Italia. A loro è dedicata la mostra, inaugurata ieri 2 giugno, ospitata all’interno dell’ex tribunale di Vessalico.

Un modo per non dimenticare l’apporto fondamentale offerto da queste madri costituenti, ma anche per incentivare la valorizzazione delle figure femminili che hanno segnato la storia d’Italia.

“Si tratta di una mostra itinerante dell’associazione Toponomastica femminile – spiega a Riviera Time il sindaco Paola Giliberti. Per noi è un onore poterla ospitare, in precedenza era recentemente stata a Genova e ad Asti. Siamo orgogliosi di averla ora qui. È importante per il lavoro di sensibilizzazione che stiamo facendo con lo scopo di offrire delle visioni di donne che hanno lasciato il segno. A 75 anni dalla nascita della Repubblica è bene ricordare grazie a chi è stata formata. Si parla sempre di padri costituenti, ma mai di madri. Si tratta di 21 donne, ognuna con una storia particolare, che viene descritta in questa mostra e che hanno avuto questo percorso di vita condiviso molto interessante”.

La mostra sarà visitabile fino al 4 luglio tutti i giorni. A organizzare l’esposizione di foto, articoli di giornale e pannelli illustrativi, come detto, l’associazione Toponomastica femminile che ha un nobile fine: “Abbiamo aderito, come amministrazione, a questa associazione che si ripropone di aumentare il numero di vie, strade, viali dedicate alle donne – dice Giliberti. Attualmente sono solo il 2% in Italia. Anche attraverso nuove intitolazioni si aumenta l’empowerment delle donne”.

Il sindaco, in conclusione, apre all’intitolazione del parco del paese proprio a una donna: “Speriamo di farlo. Dobbiamo identificare con l’associazione una donna che abbia i giusti requisiti per valorizzare il nostro parco ed essere valorizzata lei stessa e ricordata dalle generazioni future”.

Articolo precedenteBordighera, workshop formativo dedicato agli operatori turistici: prorogato a domani il termine delle domande
Articolo successivoRiviera Trasporti, a Sanremo incontro tra Gianni Berrino e i sindacati: “Situazione delicata. Mi auguro che il governo riveda le misure che danneggiano le aziende di Tpl”