Nella serata del 14 agosto la Polizia di Stato, ha tratto in arresto un cittadino straniero di 42 anni, sedicente tunisino, autore della rapina al supermercato Carrefour già noto alla forze dell’ordine per numerosi reati contro il patrimonio e in violazione della normativa sugli stupefacenti.

Nel pomeriggio della stessa giornata la Squadra Volante del Commissariato P.S. di Sanremo era già intervenuta in piazza degli Eroi Sanremesi per un litigio tra lo stesso soggetto e altri suoi connazionali, ed in quella occasione era stato denunciato per ricettazione, essendo stato trovato in possesso di un telefono cellulare rubato qualche giorno prima a Ventimiglia.

La sera della rapina invece, intorno alle ore 22.00, all’interno del supermercato Carrefour di corso Garibaldi, lo stesso straniero è stato fermato all’altezza delle casse da una guardia giurata incaricata della vigilanza ed invitato a pagare quanto da lui occultato all’interno di uno zaino, ovvero svariate bottiglie di alcolici. L’individuo, per tutta risposta, ha estratto un coltello, puntandolo contro la guardia giurata, cercando così di guadagnare l’uscita dal supermercato per darsi alla fuga.

Il reo non ha però considerato che proprio all’esterno del supermercato erano presenti due pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Liguria, intente ad effettuare un posto di controllo.

Individuato quindi il soggetto, è stato immediatamente bloccato e disarmato; il coltello utilizzato per compiere la rapina è stato sottoposto a sequestro e l’uomo tratto immediatamente in arresto per il reato di rapina aggravata.  Il P.M. ha disposto quindi che l’arrestato venisse associato alla Casa circondariale di Imperia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.