primo piano - incontro Giampedrone sindaci danni maltempo

“Almeno 30 milioni di somme urgenze e diverse centinaia di milioni per quanto riguarda il complessivo dei danni“. Questa la stima parziale fatta oggi da Giacomo Giampedrone delegato dal presidente regionale Toti, in attesa della nuova giunta, a coadiuvarlo in materia di Protezione Civile. Di questi fondi circa il 60-70% sarà destinato alla provincia di Imperia, la più colpita della Liguria.

Proprio Giampedrone è stato oggi nel capoluogo ponentino dove, presso la sede della Provincia, si è tenuta una riunione operativa con il viceprefetto Maurizio Gatto e tutti i sindaci dei paesi coinvolti dall’ondata di maltempo del weekend. Presenti anche i neo consiglieri regionali: Marco Scajola, Alessandro Piana, Enrico Ioculano e Gianni Berrino.

L’obiettivo è stato quello di fare il punto sulle urgenze e sui ripristini dei servizi essenziali come spiegato dal presidente provinciale Domenico Abbo: “L’incontro è stato molto proficuo perché è servito a chiarire tutta una serie di azioni per quanto riguarda le domande, i finanziamenti, gli acquedotti, i rifiuti e le fognature. Noi avevamo già predisposto un piano globale di interventi, lo abbiamo ribadito. Soltanto per l’ente provinciale abbiamo un totale di oltre 6 milioni di euro di somme urgenze per valle Argentina, Arroscia e altri interventi”.

“Abbiamo parlato della cosiddetta fase di prima emergenza – dice Giampedrone. Era giusto fare un primo step con i sindaci e dare risposte per il ripristino delle normali condizioni di vita. Tutti insieme sono convinto che riusciremo a ottenere un buono stato di emergenza che ci consenta non solo di ripristinare quello che c’era, ma anche di migliorare la capacità di resistenza del nostro territorio”.

Le interviste complete ad Abbo e Giampedrone nel videoservizio di Riviera Time.