[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/album/4330228/video/198375088″ videoadsurl=”https://vimeo.com/224092271″ adsurl=”https://www.sialpieve.com/”]Siamo ormai entrati nel vivo del 2017.

È molta la carne sul fuoco dal punto di vista amministrativo: le nuove sfide imposte dallo spostamento a monte della ferrovia, l’arredo urbano, il palazzetto dello sport di Pian di Poma a Sanremo fino ad arrivare allo sviluppo della zona Parco Roja a Ventimiglia.

Proprio per capire meglio quali saranno i progetti futuri che andranno a delinearsi nel corso di quest’anno in Provincia, abbiamo intervistato i sindaci di Imperia, Sanremo, Ventimiglia e Diano Marina.

 

Carlo Capacci – Sindaco di Imperia

“Siamo in attesa di ricevere la conferma dello stanziamento dei 18 milioni di euro legati al progetto della ciclabile sull’ex sedime della ferrovia. A luglio e ad agosto avevamo già realizzato il progetto. Siamo, quindi, pronti a partire con questo intervento. Stiamo solo aspettando la conferma del finanziamento che il Governo dovrebbe aver inserito nella finanziaria. Penso che sarà l’evento più importante nella storia di Imperia, dopo la sua fondazione nel 1923.”

Per quanto, invece, riguarda la nuova ferrovia e la nuova stazione: “Manca ancora l’apertura della stazione dell’argine sinistro, però, più o meno, le cose funzionano. È chiaro che è tutto perfettibile. Dovremmo sicuramente apportare qualche modifica alla viabilità e verificare la situazione dei pullman e del trasporto pubblico su gomma.”

 

Alberto Biancheri – Sindaco di Sanremo

“Nell’arco del 2016 abbiamo messo in cantiere tante cose. Sono soddisfatto del lavoro fatto: abbiamo appaltato i lavori alle Rivolte, con Alessandro Il Grande siamo riusciti ad appaltare le telecamere, il conferimento di Amaie in Rivieracqua, una questione molto tecnica, ma che cambierà totalmente l’assetto del comune di Sanremo all’interno di questa società. Nel 2017 ci sono altri lavori che sono stati messi in cantiere, tra cui progetti importanti legati a finance projects che dovrebbero arrivare, tra cui quello del palazzetto dello sport a Pian di Poma. Ma non mi piace promettere, perché le promesse vanno mantenute, quindi ne parleremo nel corso di quest’anno.”

 

Diano Marina – Giacomo Chiappori

“Io sono fissato sulla costruzione di un palazzo polivalente intorno al quale ruoterà tutto il sistema delle manifestazioni di Diano Marina. È un progetto nel cassetto e su cui lavoriamo da 3 o 4 anni e credo che riusciremo a portarlo a termine entro questa legislatura. Non dimentichiamolo, siamo la prima cittadina turistica del Ponente ligure. Solo il Golfo Dianese fa 1,4 milioni di presenze, il 10% di tutta la Liguria. Qualcuno dovrebbe togliersi il cappello, darci una mano e farci arrivare qualche soldino in più.”

 

Ventimiglia – Enrico Ioculano

“Faceva parte del nostro programma. Risolti un paio di assist strategici, ci concentreremo sul decoro e l’arredo urbano.”

Gli sforzi dell’amministrazione saranno anche volti al Parco Roja: “Tutta l’area di 300 mila metri quadri può essere un volano per la nostra economia. Il proposito è quello ottenere il nulla osta da parte del Ministero dell’Ambiente per poter poi passare alla valorizzazione e a un’area che dia occupazione per tutta la città e tutto il comprensorio.”

Articolo precedenteLa leggenda di Serge Voronoff
Articolo successivoA Santa Tecla i tesori dell’anno 3000