Era il 1984 e il 34° Festival della Canzone Italiana partiva sotto tutta un’altra luce rispetto a Sanremo 2018.

Alla vigilia della prima serata Gianni Ravera, famoso per essere stato il patron di ben 24 edizioni del Festival, esordiva in una conferenza stampa in cui si difendeva dalle accuse di “loschi raggiri”.