[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/267392742″ videoadsurl=”https://vimeo.com/267592615″ adsurl=”http://www.casinosanremo.it/eventi/casino/spettacoli/roof-garden-venerdi-18-maggio-paolo-migone/”]Più di 200 morti sul lavoro da inizio anno: sono questi gli sconvolgenti dati dell’Inail. Circa 3 morti ogni giorno.

“Ci hanno raccontato che la sicurezza sul lavoro non era più un’emergenza del Paese. Non è così. Gli infortuni sul lavoro erano diminuiti perché calava anche l’occupazione. Appena questa è tornata a crescere anche il numero degli infortuni e delle morti è salito,” commenta aspramente Federico Vesigna, segretario regionale della CGIL Liguria.

Il 1° maggio di quest’anno è dedicato alla sicurezza sul lavoro ed è stato festeggiato in Provincia a Ventimiglia.

Presenti i sindacati CGIL, CISL e UIL, con i loro rappresentati e tanti lavoratori.

Ad aprire la giornata sono state le note dei LuciDa Crash, band imperiese, che ha proposto brani significativi capaci di far riflettere sulla società e il mondo del lavoro.

“Per noi è un onore poter essere tra i protagonisti di questa ricorrenza che sentiamo profondamente. La situazione lavorativa è difficili e proprio per questo dobbiamo alzarci in piedi e manifestare,” racconta Andrea Multari, cantante del gruppo.

A fare gli onori di casa anche il sindaco della città di confine, Enrico Ioculano: “Con i sindacati abbiamo aperto diversi tavoli di lavoro. Inseguiamo obiettivi comuni e dobbiamo lavorare insieme come sta già accadendo. Penso alle problematiche dei transfrontalieri, la linea ferroviaria Ventimiglia-Cuneo e le grandi opportunità che rappresenta la sdemanializzazione e la vendita del Parco Roja.”

La sintesi della giornata la potete vedere nel servizio di Riviera Time.

Articolo precedenteCene stellate ad Aromatica, la cucina anarchica di Massimo Viglietti
Articolo successivoLa delizia tricolore di Rollino, piatto ligure non tradizionale