premio vermentino

Il Premio Vermentino, rassegna con cui l’amministrazione comunale di Diano Castello celebra dal 1994 questo pregiato vitigno diffuso nella vallata dianese già dal XV secolo, si appresta a vivere la sua 27esima edizione. L’appuntamento, ospitato nell’accogliente borgo medievale, è fissato per venerdì 28 e sabato 29 agosto, con un ricco programma di iniziative che intendono valorizzare non solo il vino, ma più in generale i prodotti tipici, il territorio e tutte le attività del comprensorio legate all’enogastronomia e al turismo. Negli orari della manifestazione (venerdì 16.30-23.30 e sabato 12-23.30) il centro-paese rimarrà chiuso al traffico. L’evento si svolgerà seguendo le disposizioni sanitarie in vigore (obbligo di protezione delle vie respiratorie, distanziamento interpersonale di almeno un metro, divieto di assembramenti). Previsto bus navetta da e per Diano Marina (via Battisti e parcheggio “quattro strade”) in entrambe le giornate.

Numeri da record

Mai in passato si era registrata una così massiccia adesione, 59 aziende, per un totale di 78 etichette, da Liguria (24 produttori del Ponente e 14 del Levante, rispettivamente 29 e 25 etichette), Toscana (8, 10), Sardegna (8, 9), Umbria (2, 2), Lazio (1, 1), Puglia (1, 1) e Sicilia (1, 1). Confini allargati e numeri (tripli rispetto al 2019) sono tali che la commissione di esperti, chiamata ad esprimersi (a porte chiuse) sui campioni pervenuti da 7 diverse regioni, ha dovuto raddoppiare le sessioni: la prima nel tardo pomeriggio di giovedì 27, la seconda nella mattinata di venerdì 28, come di consueto presso il teatro Concordia, location che ospiterà anche l’esposizione di tutti i campioni. Questi i nomi dei sommelier che compongono la giuria: Ivano Brunengo, Anselmo Bernardo, Carla Moretto, Giovanni Ferlaino (Fisar), Augusto Manfredi, Giovanni Carlo Orengo, Brigida Bosio e Giovanni Revello (Ais). A presiederla sarà il noto giornalista Paolo Massobrio, grande esperto del settore. Saranno assegnati anche un riconoscimento da parte di una giuria popolare, composta da ospiti e da alcuni visitatori, e il premio speciale in memoria di Barbara Verdesco.

Spazio a Massobrio

Oltre a rivestire il ruolo di presidente della commissione, Paolo Massobrio sarà coinvolto in due appuntamenti del pomeriggio di venerdì: il “Focus sul Vermentino, una delle eccellenze del territorio“, incontro-confronto con produttori e addetti ai lavori, programmato per le ore 16.30 (ad aprirlo sarà una breve anteprima dei progetti di sviluppo rurale del Gal Riviera dei Fiori), e il successivo wine tasting, approfondita degustazione di diverse etichette (ore 18).

L’ospite d’onore

Il Comune di Neive, splendido borgo delle Langhe che ha molte affinità con Diano Castello (una di queste è l’appartenenza all’associazione dei Borghi più belli d’Italia), ed i suoi vini saranno gli ospiti d’onore del 27° Premio Vermentino. La Bottega dei 4 Vini, realtà che raggruppa gran parte dei produttori neivesi, sarà presente con un proprio stand presso il quale potranno essere degustati ed acquistati Dolcetto, Barbera, Barbaresco e Moscato di qualità. L’amministrazione comunale sarà rappresentata dal vicesindaco Francesco Bordino. Erano stati attivati contatti, ma non si è potuta concretizzare a causa delle normative sportive in vigore, la sfida di pallapugno tra le due associazioni locali, Neivese (serie B) e Amici del Castello (C1), che avrebbe messo in palio la Coppa Vermentino, ambito trofeo che un tempo era abbinato alla rassegna vinicola.

Mercatino a km0

Nella via centrale del paese ci sarà spazio per alcune aziende agricole locali, che con i loro prodotti tipici (vino, olio, olive, pesto, conserve, ecc.) daranno ulteriore valore al territorio. Tra i vari stand, ci sarà anche quello di Diano Marina ed in particolare di Aromatica, appuntamento rinviato al 18-19-20 settembre, anch’esso dedicato alle eccellenze enogastronomiche della Riviera Ligure.

Spettacoli serali – Le serate del Premio Vermentino saranno allietate da due spettacoli tra teatro e musica. Il protagonista di venerdì 28 (piazza Massone, ore 21.15) sarà il noto artista Pino Petruzzelli che presenterà “Storie di uomini e di vini, io sono il mio lavoro“, uno straordinario affresco della storia d’Italia attraverso gli occhi di chi lavora la terra. In scena un libro (Amare la terra e resistere) che raccoglie molteplici interviste a vignaioli liguri. Una produzione Teatro Nazionale Genova e Mittelfest.

Sabato 29 (chiesa parrocchiale San Nicola, ore 21.15) sarà proposto “Raccontiamoci delle frottole“. concerto dedicato alla musica più in voga nel XV e XVI secolo: la frottola, con cui per due secoli si narrarono storie d’amore, d’amicizia e di guerra. In questo caso il tema sarà quello dell’amore non corrisposto fra un cavaliere e una dama. A mandarlo in scena la compagnia Zebo (Zero Emission Baroque Orchestra). Il cast comprende Cinzia Prampolini (soprano, arpa), Renato Cadel (basso, liuto), Giorgio Leonida Tosi (violino, viella, voce), Josè Manuel Fernandez Bravo (cornetto, flaut dolci, voce), Lucio Testi (bombarda, flauti dolci), Stefano Somalvico (dulciana, voce) e Valeria Zanolin (attrice).

Per entrambi gli spettacoli l’ingresso sarà a numero contingentato, prenotazioni presso Ufficio Iat Diano Castello (0183.4077217, [email protected]).

Degustazioni

Presso l’apposito stand collocato in piazza Giudice, a pochi passi dal teatro Concordia, i sommelier Ais e Fisar inviteranno, per tutta la durata della manifestazione, a degustare i campioni di Vermentino giunti da tutta Italia. Nella caratteristica piazza Clavesana degustazioni e animazione saranno assicurati, sotto il titolo di “Assaggia la Liguria“, dall’Enoteca Regionale e dai Consorzi di tutela di Olio Riviera Ligure Dop e Basilico Genovese Dop. Nel pomeriggio di sabato nel teatro Concordia andrà in scena il format completo di Assaggia la Liguria.

Punti ristoro

In piazza Matteotti saranno allestiti alcuni punti street food, con svariate proposte, tra cui i Dian, il cappon magro, rostelle e hamburger gourmet. Non mancheranno, ovviamente, il Vermentino dei produttori locali ed inoltre la birra artigianale ligure.

Alla scoperta…

Due le visite guidate del centro proposte dall’Associazione Giroborgo: venerdì alle ore 17 e sabato alle 11, tra storia e curiosità per conoscere meglio uno dei Borghi più belli d’Italia. Una delle novità di questa edizione è la passeggiata (5 km, 150 metri di dislivello, adatta a famiglie) tra i sentieri e le mulattiere intorno a Diano Castello, prevista per la mattinata di sabato 29 in compagnia di Luca Patelli, collaudata guida gae, che ben conosce i percorsi del Golfo Dianese. Ritrovo alle ore 8.30 sotto le logge di via Meloria. Le prenotazioni si ricevono presso l’Ufficio Iat (telefono 0183.4077217, [email protected]).

Quadri e quattro ruote

Via Meloria sarà la via dell’arte, con la mostra personale del bravo pittore bergamasco Aldo Mapelli, e dei motori, con il Club Fiat 500 del Golfo Dianese che, nell’anno del 60° compleanno di questa famosa vettura, metterà in vetrina diversi esemplari.

Il Vermentino in tavola

Grande riscontro stanno riscuotendo le proposte dei dieci locali aderenti al progetto “I Ristoranti del Vermentino”, che propongono anche nel weekend gustosi piatti a tema. Si tratta di Osteria di Castello, Girasole e Villa Govi (Diano Castello), Paolomaria (Diano San Pietro), Candidollo (Diano Arentino), Beach, Caminetto, Golosamente, Tirabuscion e Veggia Dian (Diano Marina). Del circuito, per quanto riguarda gli aperitivi, fa parte anche il Caffè del Borgo, unico bar del centro storico di Diano Castello.

L’anteprima

A Diano Castello, nel pomeriggio di sabato, si terrà la presentazione in anteprima del nuovo spot congiunto dell’Olio Extravergine di Oliva Dop Riviera Ligure e del Basilico Genovese Dop. Le due più rilevanti indicazioni geografiche della regione, finalmente insieme, in un nuovo episodio della “rivelazione ligure”, firmato dal popolare Andrea di Marco. Un filmato fortemente evocativo anche per la promozione del territorio.

Le bandiere

Due le bandiere che l’amministrazione comunale di Diano Castello, guidata da Romano Damonte, riceverà ufficialmente sabato: quella dei Borghi più belli d’Italia, direttamente dalle mani del presidente nazionale Fiorello Primi, e quella delle Città dell’Olio, che sarà consegnata dal nuovo delegato regionale, eletto proprio alla vigilia della manifestazione.

La proclamazione

Con un così alto numero di partecipanti e nell’anno in cui il Vermentino ha vinto il premio di miglior bianco d’Italia al concorso 5 Stars di Vinitaly, particolarmente ambiti sono i riconoscimenti in palio. I nomi dei vincitori saranno ufficializzati sabato pomeriggio al culmine della cerimonia cui sono attese diverse autorità. Tra coloro che hanno già confermato, anche il presidente nazionale Fisar, Luigi Terzago.

I partner

Il 27° Premio Vermentino, che si avvale della compartecipazione dell’Azienda Speciale Riviere di Liguria e della collaborazione dell’Enoteca Regionale della Liguria e dei Consorzi regionali di tutela, è patrocinato da Ministero delle Politiche Agricole, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Prefettura e Provincia di Imperia, Gal Riviera dei Fiori, Associazione Borghi più Belli d’Italia e Associazione Nazionale Città dell’Olio. I partner commerciali sono Supermercati Pam Eurospin Arimondo, Acqua Minerale Calizzano, Banca d’Alba, Intesa Grandi Impianti e Agenzia Immobiliare Barisone. Titolare dell’evento è il Comune di Diano Castello che ha affidato l’organizzazione all’agenzia Immedia di Carlo Ferraro. L’evento ha un sito Internet (https://premiovermentino.it/) ed è presente sui social (Facebook e Instagram).

Ecco i nomi delle aziende che hanno aderito alla due giorni di Diano Castello con i propri vini:

Liguria Ponente (Imperia e Savona): Ada Musso Diano Arentino (Im), Ardissone Giovanni Chiusanico (Im), Balin Diano Castello (Im), Bianchi Carenzo Diano San Pietro (Im), BioVio Albenga (Sv), Cantine SanSteva Imperia, Casa Lupi Pieve di Teco (Im), Cascina Nirasca Pieve di Teco (Im), Deperi Ranzo (Im), Enrico Dario Bastia d’Albenga (Sv), Fontanacota Imperia, La Ginestraia Cervo (Im), Le Rocche del Gatto Albenga (Sv), Lombardi Terzorio (Im), Maria Donata Bianchi Diano Arentino (Im), Mauro Zino Dolceacqua (Im), Muntà di Fratti Diano San Pietro (Im), Nicola Novaro Diano Castello (Im), Peq Agri Cascina Praiè Andora (Sv), Poggi dell’Elmo Soldano (Im), Poggio dei Gorleri Diano Marina (Im), Saguato Rosella Diano San Pietro (Im), Tenuta Maffone Pieve di Teco (Im), Viticoltori Ingauni Ortovero (Sv).

Liguria Levante (Genova e La Spezia): Andrea Bruzzone Vini Genova, Bisson Sestri Levante (Ge), Cà du Ferrà Bonassola (Sp), Cantina Dell’Ara Santo Stefano Magra (Sp), Cantina Vermenting Reggimonti (Sp), Cantine Federici Luni (Sp), Cantine Lunae Bosoni Luni (Sp), La Cantina Levantese Levanto (Sp), La Carreccia Luni (Sp), La Pietra del Focolare Luni (Sp), Linero Castelnuovo Magra (Sp), Tenuta La Ghiaia Sarzana (Sp), Terra della Luna Luni (Sp), Zangani Santo Stefano Magra (Sp).

Toscana: Bonacchi Quarrata (Pt), Campo al Noce Bolgheri (Li), ColleMassari Cinigiano (Gr), Il Moretto Massa, L’Aurora Romagnano (Ms), Petricci e Del Pianta Suvereto (Li), Vignaioli del Morellino Scansano (Gr), Vini Apuani Carrara (Ms).

Sardegna: Càlibri Berchidda (Ss), Cantina Su’Entu Sanluri (Su), Cherchi Usini (Ss), Contini Cabras (Or), Sabresenò Olbia (Ss), Tenute Soletta Florinas (Ss), Viticoltori della Romangia Sorso (Ss), Carlo Cau Sestu (Ca).

Lazio: Antica Cantina Leonardi Montefiascone (Vt).

Puglia: Otri del Salento San Pancrazio Salentino (Br).

Sicilia: Oddo Vini Trapani.

Umbria: Il Poggio Macchie (Pg), Podere Marella Castiglione del Lago (Pg).

Questo il programma completo del 27° Premio Vermentino

Venerdì 28 agosto (ore 17.30-23)
ore 16.30: “Il Vermentino, un’eccellenza del territorio”, focus con produttori e addetti ai lavori, a cura di Paolo Massobrio. Incontro preceduto da un intervento sui progetti di sviluppo rurale del Gal Riviera dei Fiori (teatro Concordia)
ore 17: visita guidata al centro storico (a cura Ass. GiroBorgo, ritrovo loggiato via Meloria)*
ore 18: wine tasting con Paolo Massobrio e i sommelier Fisar-Ais (teatro Concordia)
ore 21.15: spettacolo “Storie di uomini e di vini” (piazza Massone)*

Sabato 29 agosto (ore 12-23)
ore 8.30: passeggiata escursionistica guidata tra i sentieri intorno a Diano Castello (ritrovo presso loggiato via Meloria)*

ore 11: visita guidata al centro storico (a cura Ass. GiroBorgo, ritrovo loggiato via Meloria)*

ore 16: “Assaggia la Liguria Show”: Basilico Genovese Dop, Olio Dop Riviera Ligure e Vini Liguri Dop in scena (teatro Concordia)

ore 18.15 anteprima spot prodotti liguri a denominazione di origine, consegna della bandiera dei Borghi più Belli d’Italia e delle Città dell’Olio, proclamazione dei vincitori

ore 21.15 spettacolo “Raccontiamoci delle frottole” (chiesa parrocchiale San Nicola)*

* prenotazioni presso Ufficio Iat Diano Castello

Per tutta la durata della manifestazione (venerdì 28 ore 17.30-23, sabato 29 ore 12-23)

– Esposizione bottiglie Vermentino (teatro Concordia)

– Degustazioni guidate di Vermentino (piazza Giudice)

– Mercatino prodotti tipici (vie del centro storico)

– Punti ristoro (piazza Matteotti)

– Esposizione Fiat 500 (via Meloria)

– Mostra di pittura, opere di Aldo Mapelli (via Meloria 1)