Sempre coperto da un passa montagna, l’identità del Comandante Alfa rimane ignota per ovvi motivi di sicurezza.

Fin dal 1977 si cela dietro questo pseudonimo uno dei fondatori del GIS (Gruppo d’Intervento Speciale) dell’Arma dei Carabinieri, il corpo d’elite noto anche come “teste di cuoio” voluto dall’allora ministro Francesco Cossiga, per porre un freno all’emergenza terrorismo degli anni ’70.

Abbiamo incontrato il Comandante Alfa al Festival della Legalità di Sanremo dove si è raccontato davanti alle telecamere di Riviera Time.