venerdì, agosto 17, 2018
video

Il partigiano Schiavi a Riviera Time: “La lotta per la Liberazione ci insegna la...

In occasione del 25 aprile, oggi gli studi di Riviera Time hanno ospitato Alfredo Schiavi, 92 anni, partigiano combattente e gappista.La sua è una...
video

Miro Genovese: “Vi racconto il mio amico Felice Cascione”

Miro Genovese racconta la sua amicizia con Felice Cascione. Sono cresciuti a Porto Maurizio e insieme hanno giocato sia a pallamano che a pallanuoto.
video

Il partigiano Baletta raccontato da sua sorella

Il suo soprannome era Baletta, pallina, perchè si muoveva velocemente. Ma il suo nome era Roberto di Ferro, che a soli 14 anni fu...
video

La Resistenza nell’Imperiese nelle foto di Pino Fragalà

Pino Fragalà, abita ad Albenga e ha una passione particolare: colleziona foto di partigiani. Il suo museo personale è composto da 4.000 pezzi, foto originali...
video

Il Casone della memoria della Resistenza sul Monte Faudo

Il Casone dei Partigiani è situato sul Monte Faudo, raggiungibile salendo dalla cappella di Santa Brigida, nel Comune di Dolcedo. Giuseppe Franciosi racconta la storia di questo luogo, che ospita oggi il Museo della Resistenza. 
video

Il partigiano “Cimitero” e la brutalità della guerra

Affidandoci a Francesco Brilla, memoria vivente della Resistenza imperiese, oggi Riviera Time vi racconta la tremenda storia del partigiano Bruno Schivo, denominato "Cimitero" per gli attacchi a sorpresa che era solito sferrare nel corso della guerra di Liberazione.
video

Viaggio a Costa di Carpasio, dove ogni giorno è 25 aprile

Per celebrare il 72esimo anniversario dalla Liberazione, Riviera Time vi porta alla scoperta del Museo della Resistenza di Carpasio. Un luogo ricco di storia e di reperti che permettono di avere un quadro completo del movimento partigiano nell'Imperiese.
video

La Resistenza del Castagno di Carpasio

Nei boschi di Costa di Carpasio, nella Valle Argentina, si trova un castagno plurisecolare. Questo grande albero rappresenta uno dei simboli della Resistenza nell'Imperiese. Al suo interno, infatti, venivano nascosti i partigiani feriti durante i rastrellamenti dei nazi fascisti.
video

La libera repubblica di Pigna del 1944

È il 29 agosto 1944. I partigiani occupano Pigna, accolti dall'entusiasmo della popolazione. Un entusiasmo che porta alla decisione di istituire lì un Libera Repubblica, costituita da organismi democratici.
video

Fragola, il partigiano venuto dal sud

Armando Izzo, Sottotenente dell’Esercito italiano in servizio nell’Estremo Ponente ligure, dopo l'8 settembre 1943 decise di restare nelle valli dell’Imperiese per combattere insieme ai partigiani la battaglia contro i nazifascisti.

Social

7,142FansMi piace
9FollowerSegui
6,749FollowerSegui
81FollowerSegui

Ultimi approfondimenti