Tra i boschi, nel Comune di Stellanello, coperto dalla vegetazione incolta, sorge un vecchio casone. All’apparenza non è nient’altro che un rudere, ma lì è stata scritta una delle pagine più significative della storia italiana.

Sul finire del 1943 quello fu infatti il rifugio della banda di partigiani di Felice Cascione. E proprio lì fu ideato “Fischia il vento”, inno dapprima della Divisione Garibaldi e poi della Resistenza tutta.

A riscoprire il luogo è stata l’associazione “Eppur bisogna andar”, che ha ora in mente un progetto più ampio di recupero di quegli storici sentieri.