Nel 1979 scoppiò in Francia il celebre scandalo degli “avions renifleurs”, gli aerei annusatori.

Il sedicente inventore bergamasco Aldo Bonassoli riuscì a farsi finanziare per anni dal governo francese per costruire un apparecchio che, secondo le sue parole, era in grado di individuare giacimenti di petrolio solo sorvolando l’area interessata.

Aldo Bonassoli, in realtà, era un abile truffatore che riuscì ad avere contatti sia all’interno del governo, sia all’interno della Elf, una compagnia francese di estrazione e raffinazione di petrolio.

Enzo Barnabà, scrittore e storico, ci racconta questa incredibile storia, spiegandoci come questo fantascientifico macchinario finì abbandonato nel torrente di Grimaldi, a Ventimiglia.