È il 1992 e a Pieve di Teco, spendido borgo dell’entroterra imperiese, va in scena una splendida rievocazione storica. Una ricercatezza dei costumi unica, che porta indietro nel tempo.