È il 1981. Sono anni difficili per l’intero Paese, dilaniato dalla piaga del terrorismo. Il fenomeno tocca anche il Ponente ligure. A Cervo le forze dell’Ordine scoprono, infatti, un deposito dei brigatisti rossi.